CNPADC News

Professione e previdenza unite nella crescita

Professione & Previdenza Unite nella Crescita è l'informativa agli Associati nata nel dicembre 2009 come strumento di comunicazione e di aggiornamento sulle tematiche previdenziali di maggiore attualità e sui servizi di principale interesse per gli iscritti.

Tu sei qui

Editoriale di Walter Anedda

Stampa

Il X° Forum In Previdenza, dal titolo Giovani, Impresa, Europa, organizzato dalla Cassa nella storica location di Palazzo Venezia, è stata l’occasione per comprendere, attraverso il confronto con autorevoli esperti, se le ricette che si stanno mettendo in campo vanno nell’ottica prospettica di avvicinare l’Italia all’Europa e, di rimando, aiutare l’eurozona a rimanere agganciata alle principali economie mondiali.

Il gap con l’Europa, al di là del fardello generato da un debito pubblico che pure negli ultimi anni si mantiene stabile, è principalmente alla voce “investimenti”. Investire sulle imprese rimane una priorità, e lo stesso dicasi per i giovani che vogliono fare impresa.

La questione giovanile deve con forza ritornare al centro del dibattito politico, perché oltre confine le occasioni di lavoro restano molto più vantaggiose e non bastano le agevolazioni fiscali, né tantomeno l’auspicato turnover ipotizzato da “Quota 100”, per rilanciare il mercato del lavoro e attrarre le menti e le competenze migliori, che sono ben diverse da quelle di chi si appresta a lasciare.

Nell’avamposto delle ricette politiche il filo conduttore non può essere che quello della semplificazione e della razionalizzazione della spesa, volta ad una riduzione dell’assistenza tout court, rilanciando la risorsa principe, i giovani, con un surplus di fiducia e di formazione.

Fino ad oggi le Casse professionali non hanno mai fatto mancare il supporto, in un confronto tecnico-politico equilibrato, per mettere in campo le strategie più adeguate per attrarre maggiori risorse finanziarie e garantire ai giovani prospettive di permanenza su mercati sempre più globalizzati.

Chi ha a cuore il futuro del nostro Paese e quello delle nuove generazioni si sta già attivando per gettare le basi da cui ripartire.

Walter Anedda
Presidente CNPADC